giovedì 22 maggio 2014

20^ Prague Marathon

Trovo il tempo solo ora, dopo una decina di giorni di scrivere qualcosa su questa fantastica maratona.
Mi presento sulla linea di partenza, nella bellissima piazza dell'orologio, con alle spalle tutta la preparazione, svolta senza grossi problemi, e con un buon test finale alla Sarnico-Lovere due settimane prima.
Mezzora prima dello start devo correre in bagno, non mi era mai capitato, ma una "scarica" mi preoccupa, sarà invece solo un piccolo intoppo prima del via.
Si parte, da subito il ritmo è buono e, anche se il cielo è coperto e c'è piuttosto umido e caldo, riesco a correre bene.
I primi 4 km sono un passaggio tra il famoso ponte S.Carlo e la piazza, con un bagno di folla, poi si va oltre il fiume e sono una decina di chilometri piuttosto mossi, con qualche sotto passaggio.
Fino a qua niente di chè, salvo poi che questo tratto di gara lo ritroveremo gli ultimi dieci km, e qui la situazione cambierà.
Nel frattempo mi assesto su una media di 4':29"/km (reali non da Garmin che segna invece 4':25") e giro alla mezza in 1:34:21.
Intanto il vento si è fatto decisamente fastidioso e adesso inizia a piovere copiosamente.
Poi smette e torna il vento.
Sono ormai oltre il 30° e inizio a sentire le gambe stanche ma la media tiene e non ho grossi dolori.
Cominciano gli ultimi 10 Km con il tratto già corso alla partenza.
In questo tratto il pubblico è praticamente inesistente, come del resto in tutti i punti lontani dal centro storico.
Per la prima volta non ho una crisi che mi fa crollare la media e arrivo così al 39°.
Faccio due rapidi calcoli e capisco che non posso fallire il Personal Best di 3h:13':17" di Berlino, anzi se spingo posso stare sotto le 3h:10'.
Inizio così a spingere a 4:20 al chilometro, adesso i dolori li sento e in più devo fare 3 sottopassaggi.
Esco dall'ultimo con le gambe distrutte ma manca solo un chilometro.
Il rettilineo finale è fatto in grossi sanpietrini instabili, i dolori sono forti, e io non ne ho più.
Non voglio rallentare adesso.
Vedo la piazza.
Alzo le braccia e fermo il crono a 3h:09:06"
Mai corso una maratona così bene e senza entrare in crisi.

lunedì 28 aprile 2014

4^ Sarnico Lovere Run

E' la prima volta che riesco a correrla nonostante sia vicino a casa.
Percorso spettacolare e tempo clemente.
Gran bella corsa, nonostante non sia una distanza consueta ma un pò più di una mezza (25,250 Km).
Buon test in vista di Praga.
Da rifare....

Risultato: 1h 46' 55"

martedì 15 aprile 2014

1^ Argon Ten

1^ Argon Ten - 10.000 mt

tempo finale: 0 : 39' : 56"

Finalmente sotto i 40 minuti. Nuovo PB

lunedì 17 marzo 2014

8^ Scarpa d'oro Half Marathon

Risultato:      1:31:00

...inizio a perdere un pò di velocità a causa del numero di chilometri richiesti per la preparazione della maratona di Praga.
Va bene cosi !

sabato 11 gennaio 2014

mercoledì 1 gennaio 2014

Bilancio 2013


Di seguito il bilancio del mio anno podistico appena finito.

Km totali percorsi: 2610

Gare disputate:

Madrid Marathon 2013
40^ BMW Berlin Marathon                                       Personal Best: 3:13:17
27^ Turin Marathon
5^ Mezza maratona del Brembo 
6^ Giulietta&Romeo Half Marathon
42^ Stramilano Agonistica Int. Half Marathon
10^ Mezza di Monza
12^ Maratonina città di Cremona                               Personal Best: 1:26:58
2^ 10.000 Città di Bergamo                                       Personal Best: 0:40:41
14° Fosso Bergamasco - Carobbio degli Angeli
14° Fosso Bergamasco – Cortenuova di Sopra
14° Fosso Bergamasco – Torre Boldone
1° Triathlon del Lago Moro - fraz. Corsa

Penso che un anno così sia difficilmente ripetibile con 3 Personal Best su 3 aggiornati dopo anni di digiuno.

P.S.: oggi prima uscita del 2014 già effettuata ;-)